Gli anziani, una ricchezza per la societa’

no-eutanasia

Una volta lessi un articolo interessante che parlava di quanto gli anziani , gli invalidi siano una ricchezza per la societa’. Jérôme Lejeune , noto genetista francese, riferisce questa significativa confidenza fattagli da un suo collega americano: «Tanti anni fa, mio padre era un medico ebreo che esercitava la professione a Brenau, in Austria. Un giorno nacquero nella sua clinica due bebè. Uno era un maschio forte e di buona salute, che emetteva potenti vagiti. L’altra era una femmina mongoloide, e i suoi genitori erano tristi. Ho seguito la vita di questi due bebè per quasi cinquant’anni. La bambina handicappata crebbe nella casa paterna e da adulta fu in grado di prendersi cura della madre, colpita da un attacco cardiaco, durante la sua lunga malattia. Non mi ricordo il nome di quella bambina. Invece mi ricordo bene il nome del bambino sano, perché egli da grande fece massacrare milioni di persone e morì in un bunker a Berlino. Il suo nome era Adolf Hitler».
Antimassoneria © Copyright 2015

ARTICOLI CORRELATI

L’aborto il peccato che grida al cielo

Eliminare gli inermi: gli scopi delle associazioni ecologiste tragate NWO

Perche’ vogliono diminuire la popolazione mondiale

Scie chimiche, Haarp e la truffa del surriscaldamento mondiale per sfoltire la popolazione

Precedente Oscar Wilde NON e' un'icona gay! Successivo Il nuovo ordine dei barbari