Il Sionismo smascherato: breve storia di una vendetta. (1° Cap)

urlIn questo articolo si parlera’ del credo giudaico, attraverso ricostruzioni storiche facilmente dimostrabili, per tanto qualsiasi accusa di antisemitismo e’ fuori luogo e inopportuna, il testo non e’ assolutamente ispirato da pregiudizi razziali.

 NOTA     ANTISEMITISMO

1° DESTINATI A PORTARE A COMPIMENTO LE “PROMESSE DI ABRAMO”

A chi affida la propria informazione esclusivamente ai media di regime potra’ sembrare strano che dietro tutto quello che sta accadendo nel mondo, dagli attentati terroristici, alle piu’ grandi rivoluzioni della storia, passando per la fondazione dell’ONU e l’Unione Europea alle gravi crisi economiche, alla laicizzazione dell’Occidente, alla sovversione dei costumi, ec.. si tratti esclusivamente di una vendetta religiosa…

Esiste un Popolo, del tutto straordinario, di circa 13 milioni di anime disperso sulla faccia della Terra che, reputandosi la razza superiore del genere umano, presume — nientedimeno — diventare l’assoluto dominatore dell’intero globo terraqueo, tanto dal punto di vista politico come da quello economico. Questo — senza impressionarsi, è il popolo d’Israele. I Giudei pensano che, pervenuti a detto scopo sarà per essi l’era messianica.
11866459_164072687258344_3314414103849583489_n copy

2° UNA SPIEGAZIONE DELLE SCRITTURE NON ACCETTATA E UN MESSIA NON ACCOLTO

La vera era messianica in realta’ giunse duemila anni quando nacque l’Uomo – Dio di cui era stato profettizzato in tutti i libri profetici dell’Antico Testamento. Il Messia Gesu’ Cristo, anch’Egli della stirpe reale di Davide, e quindi figlio dell’Alleanza.  Però – ecco l’enorme gravità della Sua missione – egli interpreta la promessa in un senso completamente nuovo e diverso così da distruggere l’orgoglioso edificio ebraico spiritualizzandolo e universalizzandolo. La realizzazione delle promesse non era più unicamente indirizzata agli ebrei, fino a quel momento i soli beneficiari, ma veniva estesa al mondo intero… Non si trattava più della supremazia di una razza o di un popolo, né del trionfo di una nazione di privilegiati: il popolo eletto veniva declassato al rango di un popolo qualsiasi in mezzo ad altri popoli. cristo_e_caifaL’orgoglio e il nazionalismo religioso degli ebrei non ammisero questo livellamento; esso era contrario alle promesse messianiche, e allontanava irrimediabilmente il momento della sottomissione di tutti regni della Terra ad Israele. Per il giudeo, il cristianesimo rappresenta la rinuncia di un monopolio, e la rinuncia ad una “interpretazione nazionalista” – per non dire razzista – dell’”elezione”; esso è l’apertura alla fratellanza umana. Dopo il rifiuto di Gesu’ Cristo e lunghi secoli di attesa del messia il popolo di Israele e’ giunto alla conclusione che egli stesso e’ il messia, il popolo di Israele si dichiara signore destinato a governare il mondo, una volta rimosso l’ostacolo dovuto all’avvento di Gesu’ Cristo che ha ritardato le “promesse di Abramo”. In un trattato, del Sanhedrin, si ha cura di soggiungere:

«Un giudeo deve riputarsi quasi uguale a Dio! Tutto il mondo è suo, tutto deve a lui servire, specialmente le bestie che hanno forma di uomini, cioè i cristiani»

3° L’ODIO VERSO CRISTO E I SUOI SEGUACI

E tutta la storia attuale parte da qui: il disprezzo nei confronti di Cristo che aveva profetizzato la cacciata degli israeliti dalla “Terra Promessa” e la distruzione del Tempio di Gerusalemme, che si verificarono realmente. Da allora i giudei non cessarono mai di complottare contro la fede cattolica fin dal crimine di deicidio. Furono loro chi istigarono la prima persecuzione contro la Chiesa di Gerusalemme arrestando San Pietro (At 12, 3), lapidando Santo Stefano (At 7, 54-58) e decapitando San Giacomo Maggiore (At 12, 1-2). Essi ordinarono che gli Apostoli venissero frustati (At 5, 40) e inviarono Saulo a perseguitare i discepoli a Damasco (At 8, 3). Dopo la conversione di San Paolo, essi lo perseguitarono con calunnie e istigarono rivolte contro lui (At 13, 50; 17, 5).

Appena la Chiesa nascente iniziò ad affacciarsi su Roma, gli ebrei locali tentarono di soffocarla nel sangue dei primi cristiani. Roma venne bruciata nell’anno 64. Se furono gli ebrei o i pagani ad ordinare il rogo di Roma durante il regno di Nerone è un mistero oggetto di dibattiti anche ai nostri giorni. Ma quelli che trassero maggior profitto furono principalmente gli ebrei che riuscirono ad influenzare l’imperatore. pio xii salva gli ebreiIl fuoco servì come pretesto per dare via alle sanguinose persecuzioni degli imperatori pagani contro i primi cristiani. Fin dall’anno 70 d. C., con la caduta di Gerusalemme presa dalle truppe di Vespasiano e di Tito, gli scritti dei rabbini divennero più violenti e ostili verso i cristiani.

L’influenza giudaica fra i Romani divenne, ad un dato momento, così preponderante che si vide, per la prima volta, salire sul trono dei Cesari un Imperatore d’origine ebrea. Costui fu appunto Settimio Severo Africano. (Capostipite della dinastia dei Severi). Egli — messi a morte i suoi nemici — introdusse una grande e pericolosa novità: il servizio militare obbligatorio in tutto l’Impero, ad eccezione degli Italiani, ai quali era invece proibito. D’ora in poi essi erano in balìa delle legioni straniere. L’«Enciclopedia Italiana» (Treccani) conferma, come le legioni Italiche furono sostituite con legioni Illiriche e Siriache. Conclusione: preparato il terreno come si voleva, ebbe inizio — come afferma lo storico Paribeni — un periodo d’anarchia e di disastri; Roma non tardò ad essere invasa dai barbari e la sua potenza annientata. Si compiva, così, la vendetta della Sinagoga per la distruzione di Gerusalemme, operata da Tito. La storia e’ piena di persecuzioni degli ebrei a danno dei cristiani. Negli anni 132-135, durante l’insurrezione degli ebrei di Gerusalemme guidata da Simon Bar Kokheba contro il potere romano, i cristiani furono brutalmente perseguitati dagli accoliti di questo falso messia.

In tutto l’impero, le sinagoghe divennero i punti focali della persecuzione. San Callisto, Papa dal 217 al 222, fu un’altra illustre vittima dell’odio ebraico nei primi anni della Chiesa. L’imperatore Giuliano l’Apostata trovò i suoi migliori alleati tra gli ebrei durante la sua guerra personale contro NS Gesù Cristo. In Nord Africa, durante il V e VI secolo, i cristiani etiopici che si erano stabiliti a Nedjran e Saphar furono vittime del furioso odio ebraico. Nell’anno 608, gli ebrei di Antiochia, approfittando dell’invasione della Siria da parte delle truppe di Bonosio – attaccarono i cristiani, uccisero un gran numero di loro e bruciarono i loro cadaveri. Secondo lo storico ebreo Heinrich Graetz (1817-1891), essi torturarono il Patriarca Sant’Anastasio con sofisticata crudeltà trascinandolo per le strade della città prima di assassinarlo. Chiaramente, se c’è mai stato un «vecchio pregiudizio» emotivo nelle relazioni Chiesa-Sinagoga, non c’è stato da parte dei cattolici che hanno sofferto per gli effetti generati dalla cospirazione ebraica. Al contrario, ciò può essere imputato agli ebrei che hanno preso l’iniziativa nella lotta religiosa.

Per inciso, poco prima che le teorie nazionalsocialiste venissero alla luce con le loro assurde pretese etniche e pagane, il carattere cospirativo del giudaismo contro la Chiesa e il suo odio anti-cattolico era ancora generalmente ammesso fra cattolici. Da un certo punto di vista, le persecuzioni nazi-fasciste contro gli ebrei sono diventate un ottimo strumento di cui l’ebraismo si serve per difendersi da quelle accuse ben meritate. (clicca qui)

4° LA CREAZIONE DELLA MASSONERIA

 Questo-monumento-massonica-fu-eretta-da-Pilastri-di-Salomone-Lodge-No.-59-nella-rotonda-sulla-Highway-90-a-Izmargad-a-sud-di-Eilat-Israele-sulla-strada-per-il-confine-con-lEgitto-a-Taba.


Questo-monumento-massonico-fu-eretto-da-Pilastri-di-Salomone-Lodge-No.-59-nella-rotonda-sulla-Highway-90-a-Izmargad-a-sud-di-Eilat-Israele-sulla-strada-per-il-confine-con-lEgitto-a-Taba.

Oggi come duemila anni fa la ricostruzione del Tempio di Salomone e’ alle basi dei progetti delle elites giudaiche. Questo tra l’altro é anche uno degli scopi per la quale lavora la Massoneria  insieme alla costituzione di  un Nuovo ordine Mondiale, obiettivo principale del giudaismo. Se la Massoneria forma lo Stato Maggiore dell’Umanità, il Comando Supremo è tenuto dai superiori giudei. Il potere giudaico, servendosi dei politicanti, ha propagato dovunque la Massoneria ed oggi, attraverso questa setta, domina il mondo e lo conduce alla perdizione Dico alla perdizione, perché non è più un mistero come, da quelle sfere direttive si persegua, fra gli altri fini, quello di spezzare tutti i legami sociali e distruggere tutto l’ordine civile, svellere dalle fondamenta ogni istituzione religiosa, e rovesciare tutti i troni di Europa.

Non si può affermare che la Massoneria sia stata fondata esclusivamente da Ebrei, e gli storici non si accordano sulla sua origine e sui nomi dei fondatori. Bensì è certo che il giudaismo, coll’usata sua finezza, non tardò ad incorporarsela, tanto, che oggi assistiamo al fatto evidente, come l’anno massonico nonché i suoi mesi sono uguali a quelli ebraici, e giudeo è quasi tutto il simbolismo delle Logge, dove si parla del Candelabro a sette braccia, di Salomone, di Zorobabel, di Gerusalemme, dell’Arca dell’Alleanza, delle Chiavi del Tabernacolo, delle Tavole della Legge. Le parole d’ordine e le parole sacre, usate nei gradi massonici, sono, per la maggior parte, giudaiche. Percorrendo i Rituali che ivi s’adoperano, si formerebbe un Dizionario di migliaia di parole o di allusioni ebraiche. Cosa serve la massoneria ai giudei, oltre alla fondazione del nuovo ordine mondiale? la ricostruzone del Tempio di Salomone. Cosa gliene puo’ importare ai goym infedeli “cristiani” che aderiscono alle logge? La volonta’ degli ebrei nel ricostruire il Tempio risiede proprio nell’odio nei confronti di Gesu’ Cristo. Gesu’ infatti,- come gia’ citato- aveva predetto con dovizia di particolari che esso sarebbe andato distrutto, “non ne rimarra’ che pietra su pietra” . Dalla distruzione del Secondo Tempio per mano dei Romani nel 70 d.C. ad oggi, .. gli Ebrei Ortodossi recitano quotidianamente tre volte al giorno le parole: “Possa essere la Tua volontà che il Tempio venga ricostruito al più presto nel nostro tempo.”  Il Dott. Martinez nel suo libro voltaire“Le Juif, voilà  racomanda ai massoni: Badino, però, i massoni — i quali oggi fanno a gara per meglio servire la massoneria perché più si arrotondano la pancia — che domani, nel trionfo del comunismo, cioè del giudaismo esoterico, essi saranno i primi ad essere eliminati senza pietà, come si verificò in Russia, dove 420 mila intellettuali subirono la fucilazione”. Chiusa la necessaria parentesi, I giudei illuminati, per la condotta del loro gioco, una volta raggiunto il potere col Nuovo Ordine Mondiale, non vorranno più intorno a sé gente che può dare fastidio, ma solo delle masse amorfe ed abbrutite. Si osservi, intanto, come il meccanismo ebraico, giovandosi della serva massoneria, ha funzionato finora in maniera perfetta, e tutto ha disposto meravigliosamente per raggiungere lo scopo finale.

Avete mai fatto caso come gli ex-Presidenti degli Stati Uniti, Roosvelt, Truman, così anche Churchill, Eden e come i politici attuali e altre personalità politiche e militari siano tutti massoni, sotto l’influenza ebraica? Avete notato che, pur essendo costoro, più o meno sinceramente anticomunisti, in realtà, obbedendo alla direttiva della setta, la loro azione non si risolve ad altro che a facilitare il trionfo di Israele nel mondo? lavorando per la distruzione di tutti i punti cardine della dottrina cristiana alla quale re e imperatori si sono inchinati nel corso dei secoli, la religione colpevole (a loro dire) di aver ritardato “le promesse di Abramo”, e di aver disseminato i giudei in tutto il mondo. Per tale ragione i sionisti sono cosi’ avidi nel voler possedere a tutti i costi questa piccola fetta di terra, grande si e no quanto l’Emilia Romagna.

5° INVENZIONI E SPECULAZIONI ANTI-STORICHE RIPRESE DA MEDIA E FILOSOFI

Attraverso il loro potere economico essi sin dagli albori del cristianesimo hanno cercato di dstruggerlo: oggi con l’abbassamento della guardia degli ultimi 50 anni da parte della Chiesa hanno piede libero attraverso le menzogne che essi proferiscono su Gesu’, i Vangeli e la Chiesa soprattutto la leggenda nera del barbaro medioevo, un’era che loro definiscono “era volgare”.

Sono da segnalare in particolar modo le insinuazioni blasfeme talmudiche riprese dal massone Voltaire sulla virtu’ di Maria SS che che vengono riproposte in programmi che dovrebbero occuparsi di storia, quando sono invece una ricostruzione satanica del talmud ebraico.11902331_164072620591684_7180905700746876832_n copy Menzogne di tutti i tipi, che diffondono attraverso i media di tutto il mondo di loro proprieta’.

La diffusione di dottrine gnostiche quali l’ufologia, la New Age, il Darwinismo sono una loro invenzione, come ammesso da molti rabbini tra cui il Rabbino Geoffrey W. Dennis che afferma «Virtualmente, ogni forma di misticismo e di spiritualismo occidentale oggi conosciuta, utilizza i miti e gli insegnamenti occulti ebraici: magia, preghiera, angelologia, numerologia, proiezione astrale, interpretazione dei sogni, astrologia, amuleti, divinazione, stati alterati di coscienza, guarigione alternativa e rituali di potere; tutti ciò ha le sue radici nell’occultismo ebraico».

Un altra arma di cui i giudei si sono serviti per compiere l’opera di scristianizzazione e’ la perversione dei costumi: pervertimento della societa’, pornografia, distruzione della famiglia, matrimoni gay, femmnismo ed ideologia gender di cui i giudei non si sono mai vergognati di ammettere, per poter cosi’ distruggere la morale cristiana.

6° GLI EBREI ASCHENAZITI. I NON SEMITI

frasi di rabbini 3

Una cosa molto curiosa e’ pero’ il fatto che la fazione piu’ estrema del giudaismo (sionisti) che promettono il ritorno dei giudei in Palestina, ma i loro antenati, in realtà,  non vi sono mai stati.
Secondo l’enciclopedia giudaica il 92 per cento degli ebrei sono aschenaziti, 92% su una popolazione mondiale di circa 13 milioni di ebrei. Secondo molti storici, gli aschenaziti discendono invece da Jafet e non da Sem.  Ashkenaz, era infatti il nipote di Jafet, (figlio di Noe‘) che si stabili nelle terre caucausiche, ci sono che numerosi libri lo documentano abbondantemente, tra i piu apprezzabili sono da segnalare: “ L’inventore del Popolo Ebraico”, di Shlomo Sand e “La Tredicesima Tribu’” di Koestler Arthur. GLI ASCHENAZITI CHE SI FINGONO EBREI ORIGINARI DELLA KHAZARIA NON DISCENDONO DA ABRAMO ALLA QUALE DIO PROMISE LA TERRA PROMESSA AI SUOI DISCENDENTI.12278893_423301747877662_2359151744705308374_n

“Il 92 degli aschezaziti che oggi proclamano il diritto di abitare la terra di Israele discendono dal Khazar, tantoevvero che continuano a parlare lo yiddish Khazaro che e’ completamente diverso dall’ebraico”

Lo scrittore Andrew Carrington Hichcock nel suo libro “La Sinagoga di Satana” afferma:

“Tutte le persone dette “semite” sono le persone discendenti da Sem, uno dei figli di Noe’. Secondo la promessa dell’Antico Testamento la terra promessa viene assegnata ad un suo discendente, Abramo e ai suoi discendenti e i Sionisti NON sono semiti”.

Secondo altre versioni il re Khan khazaro Bulan si converti’ al giudaismo, attorno al 740 d.C. e impose tale religione a tutte le popolazioni dei suoi domini.  I tratti somatici e i colori chiari degli ebrei aschenaziti sono molto difficili a trovare nelle popolazioni di quei territori. Va anche aggiunto che il cosidetto gene di Aronne e’ rarissimo nelle popolazioni ebraiche non rabbiniche, cioe’ sono meno del 2% gli ebrei a possederlo, mentre e’ piuttosto comune in popoli insospettabili: il 7% dei palestinesi e il 12% degli arabi possiede il gene di Aronne e discende dunque dagli antichi ebrei. Gli aschenaziti sionisti rappresentano lo strato piu’ influente del giudaismo, molti di loro tra cui i Rockefeller e i Rothschild finanziarono Hitler, abbandonando al loro destino i loro “fratelli minori”. (clicca qui) Viene da chiedersi chi siano i veri antisemiti…

E’ un fatto storico che nel 1941 ed ancora nel 1942, la Gestapo tedesca offrì a tutti gli ebrei europei un transito per la Spagna se avessero rinunciato a tutte le loro proprietà in Germania e nella Francia. Durante il corso delle trattative sopra menzionate, Chaim Weizman, il primo primo presidente dello Stato di Israele affermò: “ la parte più preziosa della nazione ebraica è già in Palestina e quegli ebrei che vivono fuori dalla Palestina non sono così importanti “. Il degno compagno di Weizman, Greenbaum, amplificò quest’affermazione dicendo: “ una mucca in Palestina vale più di tutti gli ebrei in Europa “. La risposta dei leaders sionisti fu: “Gli ebrei europei dovranno accedere ad una quantità di sofferenza e morte in misura maggiore delle altre nazioni, in modo che gli Alleati vittoriosi concorderanno con uno “Stato Ebraico” alla fine della guerra”.(clicca qui)

7° LA ROCCIA SULLA QUALE SI BASA OGGI IL GIUDAISMO: TALMUD E KABBALAH

Anticamente i kazari furono affascinati dal giudaismo -non tanto per la Torah, oggi praticata da pohissimi giudei-, ma per l’aspetto magico ed esoterico el giudaismo che e’ oggi predominante: la Kabbalah, che i giudei acquisirono dal paganesimo egizio. La mescolanza della fede dei giudei nell’unico vero Dio con il paganesimo delle popolazioni limitrofe fu condannato mille volte dai profeti con castighie punizioni come si legge nell’antico testamento.

mmagine blasfema di una Madonna con la testa di mucca è apparsa sul numero di maggio del 1997 della rivista scientifica ebraica Galileo

Immagine blasfema di una Madonna con la testa di mucca è apparsa sul numero di maggio del 1997 della rivista scientifica ebraica Galileo

Secondo una convinzione comunemente diffusa tra i cristiani dei nostri giorni, il testo fondamentale sui cui poggia l’odierno ebraismo sarebbe
costituito dall’Antico Testamento, e in particolare dalla Toràh, ossia dai primi cinque Libri della Bibbia che contengono la Legge mosaica. In realtà, uno studio anche superficiale di questa religione rivelerebbe come tale convinzione sia errata e lontana dalla verità.

Per il fedele della sinagoga, infatti, il testo essenziale cui attingere per conoscere le norme da seguire e diventare un pio ebreo è il Talmud. Per quanto ciò possa sembrare strano, il giudaismo post-cristiano – quello cioè sviluppatosi dopo l’avvento del cristianesimo – ritiene che la Bibbia, al contrario del Talmud, sia un testo incompleto e di scarsa importanza.

I cattolici, nella loro stragrande maggioranza, tendono ad identificare la religione ebraica odierna e la religione mosaica; essi ignorano l’esistenza della religione talmudica che non è monoteista, come ha fatto notare Israel Shahak, e che è l’anima di ciò che egli definisce il «giudaismo reale». Nell’ortodossia ebraica attuale, soprattutto presso i rabbini, la Kabbalah ha oggi la sua predominanza» Secondo la Kabbalah, l’Universo è dominato non da un unico Dio, ma da numerose entità divine, che si diversificano tra loro per il carattere e l’influenza, e che sono emanazioni di una Causa Prima indistinta e lontana» . E precisa in nota: «La Cabala (o Kabbalah) è certamente una dottrina esoterica il cui studio era riservato agli eruditi.url In Europa, soprattutto dopo la metà del XVIII secolo, alcune misure draconiane vennero prese per mantenerla segreta e per vietarne lo studio, salvo per gli eruditi provati e sotto la rigorosa direzione di un maestro. Le masse ebraiche non istruite dell’Europa orientale non avevano alcuna conoscenza reale della dottrina cabalistica, ma quest’ultima giungeva fino ad esse sotto forma di superstizioni e di pratiche magiche». Non piu’ la Torah quindi ma Kabbalah e Talmud sono le basi sulla quale oggi poggia la dottrina giudaica. (clicca qui)

8° COSA PREDICA IL TALMUD SU GESU E I CRISTIANI?

Ma cos’è esattamente il Talmud? Trattasi di un’ampia raccolta di razzisti, blasfemi e rivoltanti insegnamenti rabbinici non adatti agli stomaci piu’ delicati che esalta i rapporti con i bambini a partire dai tre anni che va dal I secolo a. C. al V sec. d. C. tertullianoIl Talmud consta di due raccolte: la Mishnàh, la più antica, e la Ghemarà, la più recente. I maestri della Mishnàh abbracciano cinque o sei generazioni per un totale di centocinquanta autori. La prima edizione della Mishnàh, commentata dall’ebreo spagnolo Mosé Maimonide (1135-1204) venne stampata a Napoli nel 1492. Ma a dispetto delle altre religioni che cercano in tutti i modi di diffondere e far conoscere i loro testi sacri, il giudaismo ha sempre cercato di occultare il suo libro fondamentale, fino a minacciare di scomunica, o nei casi più gravi di morte, chi ne avesse rivelato il contenuto ai non-ebrei. Il primo dato che emerse dalla lettura dei diversi trattati emerge come l’ebreo si consideri come una specie di superuomo, superiore a tutti gli altri suoi simili, una sorta di semidio con diritto di dominio su tutte le altre nazioni. Tuttavia, ciò che impressionò maggiormente questi studiosi cristiani durante la lettura dei vari trattati fu l’ossessiva istigazione del lettore all’odio verso Gesù Cristo (ritenuto un falso messia, un mago e quanto di peggio si possa immaginare) e verso i Suoi seguaci (considerati alla stregua di pagani idolatri da evitare o da sterminare). Mons. Justinas Bonaventura Pranaitis (1861-1917), riuscì verso la fine del XIX secolo scorso a venire in possesso di molti trattati originali in cui le maledizioni e gli improperi contro Cristo e i cristiani non erano stati amputati. Molte sono le cose che si possono leggere nei diversi libri talmudici sull’origine di Gesù Cristo e sulla Sua vita, morte e dottrina. Egli viene definito bastardo (figlio di “stada”, il figlio di “pandira”…) figlio di meretrice mestruata, donna che si intratteneva con soldati romani e carpentieri, viene chiamato: «quell’uomo», «quel tale», «il figlio del fabbro», «l’appeso», ecc…Lo Zohar 282 b. dice come Gesù sia perito come una bestia e sia stato sepolto fra le bestie. «Mucchio di sporcizie […] su cui sono stati gettati i cani morti e gli asini morti, e dove sono sepolti i figli di Esaù (i cristiani) e quelli di Ismaele (i musulmani); ivi sono sepolti anche Gesù e Maometto, incirconcisi e immondi, carogne di cani»

Il Talmud insegna che Gesù era uno stolto, un prestigiatore, un seduttore un idolatra. 11885084_168943990104547_5760092667017643276_n copyFu crocifisso, sepolto nell’inferno e divenne l’idolo dei suoi seguaci. I giudei chiamano i cristiani: idolatri, pessimi uomini, assai peggiori dei musulmani, omicidi, animali impuri, contaminati come lo sterco, indegni di essere chiamati uomini, bestie in forma umana, vere bestie, buoi e asini, porci, cani, peggiori dei cani. I fedeli della Sinagoga pregano tre volte al giorno e domandano sempre a Dio le stesse cose, : 1) Vendetta contro i Goym o nazioni del mondo. 2) Pronta venuta di un Messia politico per stabilire Gerusamemme come capitale del mondo.

Nel libro del Sanhedrin si ribadisce poi tale dottrina in questi termini: «Dovunque si stabiliscono gli Ebrei, bisogna che si facciano padroni; e finché non abbiano l’assoluto dominio… non debbono cessare dal gridare: Che tormento! Che indegnità!». Il Talmud insegna inoltre non e’ peccato praticare usura a danno dei cristiani, ma e’ permesso frodarli (pagg 49-50) Inoltre l’ebreo che uccide un cristiano non commette peccato ma offre un sacrificio accetto a Dio (pag 55) scarica il talmud smascherato.
“Un ebreo deve sempre cercare di ingannare i cristiani, Con saggi consigli farai guerra contro di loro. (Proverbi, cap.24,6). Con che tipo di guerra? Il tipo di guerra che ogni figlio d’uomo deve combattere contro i suoi nemici, e che Giacobbe uso’ contro Esau’ – quando possibile, con l’inganno e la frode. Essi devono essere combattuti senza posa, fino a che il giusto ordine non sia ristabilito”.

Nonostante le diverse false credenze che i giudei hanno fra loro, una cosa unisce tutto il mondo giudaico: l’ambizione di voler dominare il mondo. –Continua a leggere 2° parte–

-Floriana Castro Agnello- Antimassoneria Copyright © 2015.

ARTICOLI CORRELATI

Conoscere la Shoah per capire il passato e il presente

Allah ak Mossad come la Jihad e’ arrivata da noi

I miliziani di Iside : l’esercito degli illuminati e la rivendicazione esoterica

I miliziani di Iside: l’esercito degli illuminati ecco chi lo ha creato e perche’

Politica sesso e magia: cosi i figli delle tenebre assoggettano il mondo

Il segreto del capitale: come ci hanno resi schiavi con la moneta debito

I padroni della propaganda e la dittatura del pensiero unico

L’anticristo in mezzo a noi: come stanno architettando la terza guerra

I commenti sono chiusi.