“La Chiesa di Roma deve rimanere la Chiesa di Roma” Apparizioni di Nostra Signora di tutti i popoli

 

url“La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Sono stati sviati dallo spirito menzognero – da Satana – e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo. La Chiesa di Roma deve rimanere la Chiesa di Roma.

Nostra Signora di tutti i popoli, apparizioni ad Amsterdam (1945-1959) a Ida Peerdeman. Riconosciute ufficialmente dalla Santa Sede

Oggi i nemici della Chiesa gettano  la maschera;    eresie e dichiarazioni apostate sono ormai all’ordine del giorno. Il pensiero dell’Anticristo ormai e’ arrivato ai vertici della gerarchia ecclesiastica, molti fedeli apostoli si ritrovano isolati perseguitati e derisi, la loro unica consolazione risiede ormai nelle promesse che Gesu’ fece gia’ duemila anni fa e sono  confermate da centinaia di profezie di Santi e dalla Apparizioni della Gloriosa Vergine Maria.

Mesi fa – vedendo che la rivoluzione di Kasper non era stata approvata dal Sinodo del 2014 – il presidente della conferenza episcopale tedesca, Reinhard Marx, aveva affermato con spavalderia che lepiscopato tedesco non è “una filiale di Roma”. Rivendicando dunque la pretesa di poter andare per la propria strada (sembrò quasi una minaccia di scisma “da sinistra”). L’idea formulata ieri serve a Bergoglio per dribblare il Sinodo (dove la maggioranza resta cattolica) come già ha fatto con il Motu proprio che introduce il divorzio nella Chiesa.
In pratica si delegherebbero agli episcopati – come quello tedesco – le questioni controverse (divorziati risposati, coppie di fatto e omosessualità). 

Ma tale scelta, anziché risolvere la questione, la renderebbe ancora più esplosiva e più grave. Perché demolirebbe la Chiesa stessa(Articolo di Antonio Socci) Se passa l’idea delle “diversità regionali” – prospettata anche al Sinodo – “la Chiesa non è più cattolica [universale]. Ciò significa” aggiunge Burke “che non è più ‘una’ nel suo insegnamento in tutto il mondo. Abbiamo ‘una’ sola fede. Abbiamo ‘un’ [insieme di] sacramenti. Abbiamo ‘un’ governo in tutto il mondo. Questo significa ‘cattolica’ ”.Il tutto mentre Bergoglio auspica tra le altre cose anche UN’ AUTORITA’ POLITICA MONDIALE (!) (clicca qui)
Una riforma del papato che trasformasse la Chiesa in una federazione di chiese locali che decidono – ciascuna per sé – in merito a divorziati risposati e omosessualità, quindi a comandamenti e sacramenti – lederebbe la “divina costituzione” della Chiesa (cioè la Chiesa come è stata fondata da Cristo) e una simile riforma non è nei poteri di nessun papa. Perché il Papa non è superiore a Gesù Cristo.

url-1In questi giorni si fa un gran parlare di apparizioni vere e presunte, dei presunti segreti delle presunte apparizioni mariane di Medjugorje, o di Anguera, (ancora in corso) o di Garabandal (terminate molti anni fa), apparizioni che bisogna ricordare non sono approvate dalla Chiesa Cattolica. Riguardo le apparizioni di Fatima e il terzo segreto, sono stati spesi fiumi di inchiostro per cercare di decifrare quel messaggio- molto probabilmente censurato se non addirittura distrutto completamente-, infatti nella terza parte della visione dei tre pastorelli Lucia, Francesco e Giacinta -al contrario degli altri  due segreti – manca la spiegazione fornita dalla Madonna.  La visione riguarderebbe semplicemente un “vescovo vestito di bianco” che sale un monte sopra la quale dei soldati sparano dei colpi di fucile e delle frecce. La Madonna si raccomando’ di rivelare il terzo segreto non dopo il 1960 di modo che esso potesse essere piu’ comprensibile. Il 1960 fu infatti l’anno dell’inizio dei lavori del Concilio Vaticano II .Sono in molti a sostenere che il terzo segreto preannunciasse l’inizio della crisi dottrinale nella Chiesa che dopo soli sette anni dalla chiusura del Concilio spinse Paolo VI a denunciare pubblicamente l’infiltrazione del fumo di Satana all’interno della Chiesa. Anni fa, quando Benedetto XVI si reco’ a Fatima ebbe a dire:siamo ancora nei tempi delle profezie di Fatima”. Infatti non solo il terzo segreto, ma anche il secondo segreto in cui la Madonna predisse l’annientamento di tante nazioni e il trionfo finale del Suo Cuore Immacolato non si sono ancora avverate. Fatima a distanza quindi di quasi cento anni fa rimane quindi di un’attualita’ straordinaria

Tra le tante apparizioni (approvate dalla Santa Sede) in cui la Madonna parla chiaramente del pericolo di uno scisma e dell’apostasia -oltre a quelle del 1846 a La Salette in Francia (clicca qui) e alla Madonna del Buon Successo del 1594 in Ecuador (clicca qui) -, ce n’e una che pochi conoscono La Signora di tutti i popoli” ad Amsterdam a partire dal 1945, (pure queste apparizioni sono state approvate dalla Santa Sede),

Le apparizioni pubbliche della Madonna alla veggente olandese Ida Peerdeman terminarono il 31 maggio 1959. Nell’ultima apparizione, la Vergine mostrò a Ida il globo terrestre dal quale emersero innumerevoli teste umane di tutte le razze. L’apparizione si concluse con una visione dell’ostia consacrata da cui si irradiava una grande luce, mentre una voce diceva: “Chi mangia e beve Me, ottiene la vita eterna e riceve lo Spirito di Verità”. Ma questa non fu comunque l’ultima esperienza mistica di Ida. In seguito continuo’ ad avere apparizioni private e visioni di Gesù. Per 26 anni la donna ricevette quelle che lei definiva come “esperienze eucaristiche” (la maggior parte avveniva in Chiesa durante la Comunione). Queste durarono fino al 1984. Maria ad Amsterdam chiede esplicitamente un dogma. E’ qualcosa di unico. In nessun altro luogo del mondo aveva mai chiesto nulla di simile. Sarà l’ultimo e più grande dogma della storia mariana: Maria Corredentrice, Mediatrice e Avvocata. La Signora di Tutti i Popoli promette solennemente che “Ella salverà il mondo sotto questo titolo” (20.03.1953);   “Quando il dogma, l’ultimo dogma della storia mariana, sarà proclamato allora la Signora di Tutti i Popoli donerà la Pace, la vera Pace al mondo. 

La Madonna dimostra l’autenticità dei suoi messaggi con l’avverarsi, nel corso degli anni, di numerose predizioni.

Il cambiamento delle norme sul digiuno eucaristico. Papa Pio XII nel 1953 ridusse il digiuno a tre ore e nel 1964 Papa Paolo VI lo ridusse ulteriormente ad un’ora (prima del 1953 il digiuno eucaristico iniziava alla mezzanotte). La Madonna suggerisce a tal riguardo:

“Sarà e deve essere emanato un documento che stabilisca che non è più necessario che la gente abbia digiunato prima di prendere la Comunione. Ci sono tante persone che, quando sono in Chiesa, sentono un forte bisogno di prendere la Comunione, e ciò gli è precluso perché non hanno digiunato” (25 gennaio 1951).

“La Signora dice: ‘La religione sarà oggetto di una dura lotta e si vuole calpestarla. Questo verrà fatto con una tale astuzia che a malapena se ne accorgeranno. Ma io sto avvisando’ – ha un espressione molto seria e indica il calice. D’un tratto le sento dire: ‘Christus Regnum’” (29 marzo1946).

“Nella mia mano si sviluppa un dolore e vedo America ed Europa l’una accanto all’altra. Dopo questo, vedo scritto: ‘Guerra economica, boicottaggio, crisi monetarie, catastrofi’. […] (26 dicembre 1946).

“Sa Roma qual’è il nemico che l’attende in agguato, come un serpente che nascostamente avanza nel mondo? Non mi riferisco solo al comunismo: ci sono ancora altri «profeti» che dovranno venire, falsi profeti!” (28 marzo 1951).

«La Chiesa, Roma, dovrà affrontare un terribile combattimento. Prima dell’anno 2000 molto sarà cambiato nella Chiesa, la Comunità. Nonostante ciò, la sostanza resterà». Vedo le pecore correre confusamente intorno al mondo, e molte fuggono. La Signora me lo indica e dice: «Lo vedi? La Chiesa – le pecore – si sono sparpagliate, ed altre ancora fuggiranno, ma la Signora di tutti i Popoli le riunirà in un unico gregge».” (19 marzo 1952).

(Ida) Vai da Papa Paolo e digli in nome della Signora di Tutte le Nazioni: questo è l’ultimo avvertimento prima della fine del Concilio. La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Metti in guardia i tuoi sacerdoti. Fagli porre fine a quelle false teorie sull’Eucarestia, i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la pianificazione familiare. Sono stati sviati dallo spirito menzognero – da Satana – e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo.

Mantieni il primato nelle tue mani. Afferra il significato di queste mie parole; la Chiesa di Roma deve rimanere la Chiesa di Roma.

Fai ciò che il Signore, inviando me, la Signora o Madre di Tutti i Popoli, esige da te. Tu sei il Papa che è stato prescelto per questo incarico. Fai recitare la preghiera davanti alla mia immagine e lo Spirito Santo verrà! Una Chiesa o un popolo senza una Madre è come un corpo senza un’anima. Questo periodo sta ora per terminare’” (31 maggio 1965).

“[…] la Signora adempirà alla sua promessa e verrà la vera pace. La vera pace, popoli, che è il Regno di Dio. Il Regno di Dio ora è più vicino che mai. Comprendete bene queste parole” (31 maggio 1955).

“Vedo la Signora e lei dice: ‘I diritti dell’uomo saranno il problema in questione. Entro breve tempo accadranno cose di un’enorme importanza. Saranno precedute da caos, confusione, dubbio, disordini e disperazione. Dense nubi incomberanno su San Pietro, che saranno disperse con molti conflitti e difficoltà’. Lei sottolinea: ‘Non riuscire a fare questo significherebbe la rovina. Tutti i cristiani devono unirsi nella solidarietà. Questo verrà realizzato solo con grande dolore e patimento. Unitevi, tutti voi, perché la battaglia comincia. Le porte sono aperte. I popoli orientali stanno tenendo le mani davanti alla faccia a Gerusalemme. Essi piangeranno e gemeranno sulla città con grande angoscia. C’è una grande fonte alla quale tutti voi potete lavarvi. Finché queste parole non avranno trovato piena accettazione nelle menti e nei cuori degli uomini, non ci sarà pace in vista’” (28 marzo 1948).

Ma la prova più importante di autenticità è data alla veggente la notte tra il 18 e il 19 febbraio 1958. La Madonna le annuncia che il Papa Pio XII, che allora era in perfetta salute, sarebbe morto ai primi di ottobre, cioè otto mesi più tardi: “Il Santo Padre, Papa Pio XII, sarà portato a dimorare con Noi all’inizio di ottobre di quest’anno. La Signora di Tutti i Popoli, la Corredentrice, Mediatrice e Avvocata lo condurrà alla beatitudine eterna”.

La Madonna ha un dito sulle labbra e dice: “Di questo non dirai niente a nessuno”; ma il padre spirituale di Ida le chiede di lasciare il contenuto segreto di quel messaggio in una busta chiusa e di conservare una copia in casa della veggente. Pio XII, effettivamente, muore il 9 ottobre a Castelgandolfo. Ida va immediatamente a trovare il suo padre spirituale e gli mostra la copia di quel messaggio, con la profezia che si era realizzata.

I messaggi dati dalla Madonna  sono migliaia e di grandissima attualita’. invito tutti a approfondire la devozione alla Beata Vergine Maria sotto il titolo di “Nostra Signora di tutti i popoli” recitando la preghiera:

Signore Gesù Cristo, Figlio del Padre, manda ora il Tuo Spirito sulla terra.

Fà abitare lo Spirito Santo nei cuori di tutti i popoli, affinché siano preservati

dalla corruzione, dalle calamità e dalla guerra.

Che la Signora di Tutti i Popoli, che una volta era Maria,

sia la nostra Avvocata.

Amen

Floriana Castro
Antimassoneria Copyright © 2015. 
NOTA SU COPYRIGHT

Fonti: http://www.ewtn.com/expert/answers/our_lady_of_all_nations.htm

ARTICOLI CORRELATI

I messaggi di La Salette  nel 1846 : “Roma perdera’ la fede e diventera’ la sede dell’Anticristo

La Madonna del buon Successo nel 1594:”Guai all’errore del pastore della Chiesa”

Le straordinarie profezie della Beata Anna Katerina Emmerich e la visione dei due papi

La protestantizzazione della Chiesa

L’assalto massonico alla Chiesa Cattolica 

L’anticristo in mezzo a noi

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.