Una volta fatto il NWO bisognera’ fare i cittadini (pochi) del Nuovo Mondo.

urlIn questi giorni tutti i media e i principali quotidiani nazionali ed internazionali non fanno altro che martellarci sulla “geniale” scoperta dell’OMS (Organizzazione mondiale della sanità agenzia speciale dell’ONU per la salute) riguardo il rischio che deriverebbe dal consumare carni. Alcuni media addirittura azzardano l’ipotesi che un consumatore abituale di carne abbia piu’ probabilita’ di contrarre il cancro rispetto ad un fumatore. Sappiamo bene che la carne rossa contiene un elevato tasso di grassi saturi per cui sarebbe meglio preferire un consumo piu’ assiduo di carni bianche,meno grasse: coniglio, pollo, tacchino, ecc. riguardo la carne rossa i medici ci hanno sempre consigliato di consumarla almeno una volta a settimana per la sua ricca quantita’ di potassio,minerali, vitamine calcio e ferro, prima della “sconvolgente scoperta dell’ONU”. Ci si chiede : l’ONU ha a cuore la nostra salute? Da quando? Sono anni e anni che consumiamo prodotti ricchi di OGM e nessuno dei potentati si e’ mai preoccupato: Kellog “s, PRODUZIONE SOCIETÀ HERSHEY “S, CASA DI PRODUZIONE MARS, CASA DI PRODUZIONE HEINZ, SOCIETÀ DI PRODUZIONE HELLMAN “S CASA DI PRODUZIONE PEPSICO e molte altre aziende (lista completa

rejecttheun2Frutta e verduraTerra drogata dalla chimica.

Sono circa una settantina i pesticidi ammessi all’impiego di frutta e verdura in Italia sospettati di provocare cancro, mutazioni al Dna e malformazioni al feto e danni alla fertilità. Circa il 60 per cento dei residui riscontrati sono considerati sospetti cancerogeni dalla letteratura scientifica internazionale e questo può provocare, soprattutto nei soggetti più deboli ed esposti, i bambini, cancro nell’arco della vita media di un individuo.

Mele, pere, uva e fragole sono i frutti più contaminati in assoluto che arrivano sulle tavole tricolori. Non sono però fuorilegge perché, ricorrendo ad un escamotage suggerito dai produttori, chi li coltiva li inzeppa di una variegata miscela di veleni diversi, dosati in quantità tali da non superare il limite fissato singolarmente per ognuno di essi. 

12188361_10206150727744962_2030725553_nIl primo allarme lanciato mezzo secolo fa da Rachel Carson con il suo memorabile libro Primavera silenziosa, almeno nel Belpaese è rimasto inascoltato. La famosa biologa nordamericana aveva segnalato i danni all’ambiente e alla salute provocati dall’uso del Ddt e degli altri pesticidi

I controlli sul campo sono attualmente inesistenti, o meglio inconsistenti. Se poniamo lo sguardo allo Stivale siamo il Paese che consuma più pesticidi in Europa (quasi di 200 mila tonnellate all’anno). Nella penisola l’impiego fitofarmaci ha superato da un decennio i livelli di guardia. I risultati negativi sono confermati dalle analisi eseguite su migliaia di campioni di frutta e verdura. (clicca qui)  

api-roboticheLa Monsanto prima uccide le api e poi vende le api robot per impollinare i campi OGM. Le api sono in via di estinzione a causa dell’alluminio contenuto nelle scie chimiche. Perche’ Greenpeace tace? dove sono tutte le organizzazioni ecologiste? (clicca quiGli impollinatori svolgono un ruolo fondamentale nella riproduzione sessuale delle piante. Purtroppo, dagli anni novanta, la salute delle api, in tutto il mondo, è stata in pericolo anche grazie all’incremento dei punti di prova di nuovi pesticidi tossici, creati da aziende come Shell e Bayer. Gli scienziati credono anche che presto saranno in grado di programmare le api robotizzate per vivere in un alveare artificiale.

Passiamo al pesce

Consumare certi tipi di pesce espone al rischio di assorbire elevate quantità di mercurio. Continua ad essere alto il numero di lotti di pesce congelato che ogni settimana vengono sequestrati per eccesso di mercurio: dall’inizio dell’anno il Sistema rapido di allerta europeo per gli alimenti (Rasff) ha segnalato 60 casi di prodotti distribuiti in Italia. Nella maggior parte dei casi è stato disposto il ritiro immediato dal commercio; tuttavia si tratta di provvedimenti molte volte inutili perché arrivano quando il pesce è stato già venduto e consumato. 

La norma prevede un limite massimo di 0,5 mg/kg che raddoppia per i pesci di grossa taglia. Nei lotti sequestrati si riscontrano quantità di mercurio decisamente superiori: fino a 4-5 mg/kg. Il mercurio è particolarmente pericoloso perchè non viene espulso dall’organismo, ma si accumula nei tessuti. Questo fa sì che risalendo nella catena alimentare la quantità presente negli organismi marini aumenti progressivamente. (…) questo metallo rimane nell’organismo, e i suoi effetti si manifestano a lungo termine. “L’esposizione al mercurio causa demenza, disordini neurologici e problemi ai reni e al sistema cardiocircolatorio – spiega il dottor Perrone – se si mangia molto pesce è meglio preferire quelli di taglia piccola, dove ce n’è meno”.

Veniamo adesso alle scie chimiche di cui Antimassoneria ha diffusamente parlato nei precedenti articoli.

12188624_10206150624262375_1105162895_nOrmai tutti o quasi siamo a conoscenza della presenza di scie chimiche velenose nei nostri cieli, ma quali sono i loro scopi? quasi tutti militari ed alcuni “commerciali”. Si fanno quindi esperimenti per una guerra futura, e chi fa questi esperimenti servendosi dei nostri cieli e avvelenando la nostra gente?  gli USA ovviamente, ed il bello è che lo fanno LEGALMENTE, sono appoggiati infatti da una LEGGE italiana del 1994  e da un trattato tra Berlusconi e Bush del 2001 dove praticamente l’Italia HA DATO IL PERMESSO AGLI USA DI INVADERE ED IRRORARE I NOSTRI CIELI.
Tra i principali scopi delle scie chimiche vi sono: l’inquinamento degli ecosistemi per determinare un incremento esponenziale del costo delle risorse idriche ed agricole residue (dimostrato empiricamente, in Italia già ne abbiamo un riscontro più che evidente.)

Sfoltimento di alcuni settori della popolazione ritenuti improduttivi o di peso per il sistema, come i pensionati, gli anziani, che sono quelli che si ammalano prima dei giovani essendo esposti ad aria inquinata da scie chimiche (registrato empiricamente). Diffusione diretta ed indiretta di agenti patogeni e quindi di malattie, alcune delle quali del tutto ignote sino a pochi anni fa, con gli scopi precipui di favorire le multinazionali farmaceutiche e di indebolire la popolazione (registrato empiricamente. Si considerino i dati epidemiologici). Controllo del pensiero e del comportamento, attraverso soprattutto l’irradiazione di onde elettromagnetiche a bassa ed a bassissima frequenza (pressoché dimostrato).
Numerosi neurologi affermano che l’alluminio presente nelle scie chimiche sta causando l’aumento esplosivo delle MALATTIE NEURO-DEGENERATIVE, stanno spruzzando tonnellate di composti di alluminio di dimensioni nanometriche. (clicca qui).

Passiamo ad un altro dei temi caldi di questa stagione, ossia: le vaccinazioni: La vaccinazione anti-epatite b (contenuta nell’esavalente) introdotta grazie alle tangenti ricevute dall’ex Ministro della Salute Francesco De Lorenzo è totalmente illegale e truffaldina.

12079146_189430514722561_3885776859374890882_nChi ci guadagna in valuta sonante e chi perde in termini di salute? Oltretutto anche nei vaccini obbligatori si annidano pericoli apparentemente invisibili: i metalli pesanti. Il decreto ministeriale del 27 giugno 2003 aveva messo al bando il mercurio: a distanza di 9 anni è ancora presente nella composizione come hanno certificato recenti analisi scientifiche e le disposizioni stabilite dall’Ente europeo per i farmaci. Non è tutto: negli adiuvanti compare anche l’alluminio in dosi macroscopiche. Secondo il ministero della Salute e l’istituto Superiore di sanità è tutto a posto e non c’è nessun pericolo. Inverosimile. Come la mettiamo con gli effetti collaterali e le malattie insabbiate? (http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/10/vaccini-lo-stato-italiano-avvelena-i.html)

cracco_mangiare_insettiE’ stata inventata da un ricercatore altoatesino Stefan Klettenhammer e da un collega svizzero la barretta a base di larve e insetti, il cibo del domani… Il loro lavoro e’ stato premiato in Svizzera.  Niente di più vero se si parla di larve, vermi ed altri insetti, che secondo gli scienziati saranno invece il cibo del futuro, in vista dell’esplosione demografica mondiale. Il giovane Klettenhammer, ha così sviluppato una barretta energetica a base di larve che è stata premiata dall’Accademia svizzera delle scienze tecniche. Ad occhio nudo delle larve non c’è traccia, la barretta ricorda a tutti gli effetti una energy bar, utilizzata dagli sportivi nelle gare.


“Nel 2050 – spiega il ricercatore di 27 anni – sul nostro pianeta ci saranno circa 9 miliardi di abitanti. Per nutrirli la produzione agricola dovrà quasi raddoppiare, con pesanti effetti per l’ambiente. Salirà il prezzo di carne e verdure”. E qui entrano in scena gli insetti, che sono infatti animali a sangue freddo e producono molte proteine consumando poca energia. Gli insetti sono il cibo del futuro. Lo dicono gli studi pubblicati dalla Fao e lo possono confermare due miliardi di persone che già li mangiano abitualmente nei paesi dove la tradizione alimentare prevede che grilli, cavallette, formiche e larve entrino nel piatto.

Spero che non si arrivi mai ad umiliare l’uomo in questo modo! Non cedete alla paura della carne avvelenata. E’ opportuno ricordare, soprattutto ai credenti in Cristo di non temere eccessivamente di cio’ che si mette nello stomaco, che sia carne, pesce o verdura… ricordate le parole del Vangelo: E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno” (Marco 16,18) Ricordando l’esempio di Sant’Antonio che pur sapendo che la zuppa offertagli dagli usurai di Padova fosse avvelenata la benedisse e la mangio’ recitando questi versi del Vangelo davanti allo stupore dei suoi attentatori che rimasero esterrefatti dalla potenza della fede del Santo che ebbe il potere di neutralizzare quel mortale veleno. I nostri nonni vissero oltre i 90 anni benedicendo le loro tavole. 

Ritornando alla campagna contro il consumo della carne, sembrerebbe comunque lecito chiedersi per quale strana ragione media e potentati siano cosi preoccupati per la nostra salute e cosi’ determinati a farci cessare il consumo di carne, per farci mangiare insetti come fanno i gechi e le lucertole, dato che sono proprio i potenti della terra che avvelenano le popolazioni e grazie al loro incoraggiamento negli ultimi 40 anni milioni e milioni di innoccenti sono stati massacrati nel grembo materno con l’aborto, agli individui divenuti non piu’ produttvi (anziani) e’ consigliata l’eutanasia o la demise pill proprio per la paura (degli illuminati) di essere troppi in questo pianeta, nella quale consumiamo illecitamente le ‘loro’ risorse!

Margaret Sanger, fondatrice di Planned Parenthood, ha promosso con entusiasmo la filosofia di Thomas Malthus, come da lei dichiarato:

 La cosa più misericordiosa che una famiglia possa fare, per uno dei suoi membri infantili, è ucciderlo.”

Il cancro è una moltiplicazione incontrollata di cellule; l’esplosione demografica è una moltiplicazione incontrollata di persone … Dobbiamo spostare i nostri sforzi dal trattamento dei sintomi all’asporto del cancro. L’operazione richiederà molte decisioni, apparentemente brutali e senza cuore”.
Professore alla Stanford, Paul Ehrlich in The Population Bomb

Dobbiamo parlare con maggiore chiarezza riguardo la sessualità, la contraccezione, l’aborto, sui valori che controllano la popolazione, perché la crisi ecologica, in breve, è la crisi della popolazione. C’è il bisogno di ridurre la popolazione del 90% così non ci saranno abbastanza persone per produrre una grande quantità di danni ecologici”.
Mikhail Gorbachev

La popolazione mondiale deve essere ridotta del 50%”.
Dr. Henry Kissinger

Se fossi reincarnato, vorrei essere restituito sulla terra, come un virus killer per abbassare i livelli della popolazione umana”.

(Filippo di Edimburgo, marito della regina Elisabetta II)


Nessuno entrerà nel Nuovo Ordine Mondiale, a meno che lui o lei prenderà l’impegno di adorare Lucifero. Nessuno entrerà nella Nuova Età, a meno che non prenderà un’iniziazione luciferina”.
David Spangler, direttore dell’Iniziativa Planetario, Nazioni Unite

In realta’ citazioni di questo tipo da parte di chi tiene le redini di questo strano mondo  (clicca qui) occuperebbero piu’ di una biblioteca. Quello del genocidio, è un tema ricorrente nei pensieri e discorsi di diverse decine di leader mondiali. Ma e’ soprattutto su quest’ultima frase di David Spangler direttore dell’Iniziativa Planetario, Nazioni Unite che vorrei soffermarmi :

Nessuno entrerà nel Nuovo Ordine Mondiale, a meno che lui o lei prenderà l’impegno di adorare Lucifero. Nessuno entrerà nella Nuova Età, a meno che non prenderà un’iniziazione luciferina”.

Quindi chi entrera’ nel nuovo mondo? Massimo D’Azeglio, dopo aver gioito per l’unita’ d’Italia affermo: Fatta l’Italia bisogna fare gli italiani . E’ la stessa cosa che si sta ripetendo oggigiorno: una volta fatto il NWO bisognera’  fare la nuova popolazione (sfoltita) del nuovo mondo

La grande operazione orwelliana sta nel  farci credere che una dieta priva di carne possa essere non solo sana ma addirittura più sana. Lo stesso concetto dell’essere vegetariani, scelta una volta dettata dalla necessità di purificarsi e “alleggerirsi” in determinati periodi dell’anno in cui bisogna essere più sensibili ai moti cosmici o scelta radicale per una vita quasi monastica dedita alla meditazione, è stato del tutto invertito e desacralizzato trasformandolo in una religione estremista del partito dell’anti-carne grazie soprattutto alla sua controparte modernista, il veganesimo.

Sorprendera’ sapere che la “ Lucis Trust” (un tempo chiamata LUCIFER TRUST) un’associazione fondata dagli occultisti Alice e Foster Bailey nel 1921,(ispiratori della New Age ) fa da molto tempo parte del Consiglio Economico e Sociale dell’ONU ed e’ regolarmente rappresentata alle riunioni informative della direzione generale della stessa Organizzazione delle Nazioni Unite. (clicca qui)
Come affermato nello stesso sito ufficiale di essa, la Lucis ha avuto una grande influenza sull’ONU, e un personaggio indubbiamente associato ad essa è il politico e filosofo belga Robert Mullerex-Assistente del Segretario Generale delle Nazioni Unite e conosciuto per le sue idee riguardo alla necessità di instaurare un’unica religione e un unico governo mondiale. 

Il   tentativo  dei  movimenti  vegani New Age -che hanno molta voce in capitolo presso l’ONU  – , si sta concretizzando  nel far assimilare la visione animalista all’interno del Credo occientale attraverso strumentalizzazioni della Bibbia o erronee visioni  dell’amore  per il creato.

In realtà, il tentativo si inscrive in un disegno più ampio e occulto, troppo spesso, di matrice esoterica/new age o massonica, che nella possibilità di presentare un falso concetto di un Gesù “esseno- vegano -orientalista” cerca di innestarlo in una  visione creato-centrica, e quindi di realizzare il disegno teosofico dell’occultista Helena Blavastky,  che era quello di muoversi attraverso un’idea  di bene universale che accomunando persone di più fedi le conducesse, anche attraverso forti “calamite” emozionali, in una nuova religione (luciferina) dai tratti ascetici marcatamente induisti.

In realta’ oltre ai numerosi passi in cui si cita chiaramente il consumo di pesce e carni da parte di Gesu’ e gli apostoli, Dio ha consegnato gli animali a colui che egli ha creato a sua immagine.  è dunque legittimo servirsi degli animali per provvedere al nutrimento o per confezionare indumenti. Possono essere addomesticati, perché aiutino l’uomo nei suoi lavori. Le sperimentazioni mediche e scientifiche sugli animali sono pratiche moralmente accettabili, se rimangono entro limiti ragionevoli e contribuiscono a curare o salvare vite umane.

Di questi tempi per le ideologie, si realizza sorprendentemente per gli animali, infatti, dopo aver azzerato la differenza uomo (immagine di Dio) e animale, l’animalista compie un successivo step che gli fa preferire cani o gatti e al contempo odiare l’uomo in nome della difesa degli animali.

Non è un caso che molti aderenti al satanismo spirituale (satanismo diverso da quello occultista o “acido”) siano fortemente animalisti.
Sempre satanista , (di stampo filosofico o archetipale) è l’equiparazione uomo- animale.
7 principio del credo della chiesa di satana
satana rappresenta  l’uomo come nulla più che un altro animale
-qualche volta migliore, ma più spesso peggiore di quelli camminano a quattro zampe- che, a causa del suo preteso sviluppo intellettuale e spirituale, è diventato l’animale più vizioso di tutti.
(Bibbia di satana)
 

Nell’ultima pubblicazione – I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo, opera compiuta la domenica di Pasqua del 1900 – è impressionante rilevare la chiarezza con cui  il  filosofo, teologo, poeta e critico letterario russoSolov’ëv  preveda la crisi del XX secolo e del cristianesimo e la conversione vegana, egli afferma che l‘Anticristo stesso sara’ un vegano convintissimo.

Vorrei porre sotto la vostra attenzione un volumetto scritto nel 1989 da Fulco Pratesi, presidente del WWF Italia intitolato “Ecologia domestica”. Esso è particolarmente illuminante per comprendere quale sia lo spirito e quali saranno in concreto i precetti del cosiddetto Ecodecalogo.

Ed è interessante altresì perché fu sponsorizzato, proprio nell’anno cruciale che vide la caduta del muro di Berlino, dalle Cooperative rosse dell’Emilia Romagna. La lezione che si trae da questa sponsorizzazione da parte di un’istituzione comunista è la sostanziale identità di vedute e di obiettivi tra comunismo, frammassoneria e capitalismo liberale. Invero abbiamo visto che il WWF e le sue tesi sono espressione delle più elevate oligarchie del denaro e dell’usura: da Filippo di Edimburgo a Bernardo d’Olanda ai Rockefeller, ai vari gruppi mondialisti riservati e paramassonici che fanno capo a questi ultimi. Basti qui accennare che, prima del Pratesi, presidentessa del WWF Italia fu Susanna Agnelli.

La meta comune di questi apparenti avversari, peraltro da sempre sostenuti dalle stesse fonti finanziarie, è – occorre ribadirlo – l’unificazione politica e spirituale del mondo intero, ottenuta quest’ultima mediante la cancellazione di tutte le religioni, sostituite da una dottrina monista e panteista, e quindi materialista ed edonista, che, supportata dall’evoluzionismo darwiniano, identifica Dio con la natura. Ciò in perfetta conformità con quanto enunciato sin dalla fondazione dell’ONU dal primo presidente dell’UNESCO Julian Huxley nel suo scritto programmatico.

Nel volumetto del Pratesi, uno degli aspetti che più colpisce è il modo con cui esso affronta l’argomento della morte dell’uomo. Riportiamo testualmente l’agile riassunto che ne diede Vittorio Messori nella rubrica “Vivaio” di Avvenire del 12 agosto 1990: «Per Pratesi il cadavere (anzi: la carcassa umana) non è che concime di cui si dà la lista degli elementi, dal 66% di ossigeno, sino al 0,04% di ferro, iodio e manganese. Si scaglia contro le casse da morto (occorre legno per costruirle), contro i cimiteri (terra iperfertilizzata in cui vegetano crisantemi e cipressi), contro le lapidi (sono la causa di antiestetiche cave di pietra).

Una soluzione, secondo lui, potrebbe essere questa: “Una bella buca sotto una quercia in campagna, due palate di terra ed ecco che possiamo tornare al ciclo della natura”. Ma questo in mancanza di meglio.

L’ideale, secondo il WWF, sarebbe la fondazione di una “Associazione per l’inumazione ecologica”. Il Presidente dà per questo alcune direttive che così, letteralmente, suonano: “Si potrebbero adoperare i carnai, gli appositi terreni recintati e sorvegliati impiegati dalle associazioni naturalistiche, come il WWF e la LIPU per alimentare i rapaci (soprattutto gli avvoltoi in Sardegna e i capovaccai sulle colline a nord di Roma). In quei carnai i nostri resti mortali potrebbero servire da cibo agli ultimi grifoni: Il tempo medio di distruzione della salma è di poche ore. Restano le ossa, è vero, ma a questo inconveniente si potrebbe ovviare se al festino partecipasse anche l’avvoltoio barbuto che lancia le ossa sulle rocce per divorarne il midollo. In pochissimi giorni delle nostre spoglie non resterebbero che “escrementi mineralizzati”.

A questo proposito, Pratesi cita con compiacimento una notizia del gennaio 1988: un ecologo inglese che, per nutrire i suoi amati avvoltoi sudafricani, si è portato sotto i loro nidi e si è sparato un colpo alla testa. L’italiano consiglia anche agli altri ecologi “in vista del passo estremo di portarsi in un luogo ricco di carnivori e lì attendere la morte in un luogo di diffìcile accesso”.

Ma c’è di più. Ecco, ancora testuale: “Una alternativa (come ha suggerito l’ecologa Laura Conti) potrebbe essere creare scatolette di cibo per cani e gatti in cui la carne umana sostituisca quella di altri animali”. Anche qui esempio edificante, esso pure anglosassone.

Lord Avebury, buddista che siede alla Camera Alta di Londra per i liberali, ha stabilito che il suo cadavere sia distribuito come cibo tra gli ospiti del canile municipale di Battersea. Perché, ha detto: “ogni cosa biodegradabile deve essere riciclata, e la sepoltura, e anche la cremazione, sono un terribile spreco”…

Sempre per Pratesi le ceneri di chi si facesse cremare dovrebbero “essere utilizzate per concimare i propri vasi e le aiuole”. E alla barbarie cristiana che tributa rispetto per la salma, si contrappone la civile usanza “ancora in uso presso i Parsi, una setta zoroastriana, che depositano i loro cadaveri in cima a un’alta torre e li fanno consumare dagli uccelli da preda”».

Il libretto di Fulco Pratesi dimostra a quali mète finali miri e quale visione del mondo esprima la secolare campagna della massoneria per la cremazione.

Tutte le antiche civiltà pagane che hanno saputo esprimersi in termini artistici e politici di notevole rilievo hanno avuto nel culto dei morti uno dei loro principali fondamenti, al punto che per alcune di esse – basti pensare agli etruschi, agli egizi, alla civiltà micenea – proprio le tombe sono i più duraturi monumenti che esse ci hanno tramandato. In particolare presso i romani quel culto assurgeva a vera e propria religione.

Per i greci, poi, la sepoltura della salma era considerata condizione per l’ammissione dell’anima al regno dei morti, e tutta l’Iliade sta a dimostrare quale importanza essi attribuissero a questo aspetto della loro religione. 

Qui, invece, nella “civiltà” ecologista e acquariana, non solo questo culto è cancellato, ma vi è addirittura un meditato programma di dissacrazione e di disprezzo verso  l’uomo che dovrebbe ridursi a nutrirsi di insetti in vita e finire come “escremento mineralizzato” di avvoltoio o venire inscatolato come cibo per cani e gatti dopo la morte.

Mai, neppure nei periodi e nei popoli più barbari, si è manifestato qualcosa di simile a questo odio per l’uomo, un odio così profondo da non arrestarsi neppure di fronte alla morte!

Floriana Castro
Antimassoneria © Copyright 2015 nota su copyright

ARTICOLI CORRELATI

La truffa del Surriscaldamento mondiale

L’aborto il piu’ grave delitto foraggiato dal NWO

Agenda 21: i piani da portare a termine entro il 2030

Il comitato dei 300: “distruggeremo l’Italia e la Chiesa”

Fine programmata della democrazia

Il segreto del capitale: prosciugare i popoli di tutte le loro ricchezze con la moneta a debito

I padroni della propaganda e la dittatura del pensiero unico


Precedente M5 Stelle e strisce: Terza Repubblica e sacco finale dell'Italia Successivo Nella rete degli Illuminati: I poteri forti dietro la strage di innocenti